CRA-INEA. Progetto di riordino e non solo

Condividi articolo

Facebook
Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La FIR CISL sollecita la totale attuazione del piano di fabbisogno 2012/2014 del CRA già approvato, e sottolinea la necessità di chiudere tutte le situazioni pregresse relative alla corresponsione del trattamento accessorio dei due Enti che vedono dei sospesi derivati proprio dall’assenza di contrattazione.

La FIR CISL ha contestato sia la poca chiarezza nei criteri adottati per l’individuazione dei componenti del Comitato di Supporto, sia la proposta di riorganizzazione di cui le OO.SS. ne sono venute a conoscenza solo informalmente.

Roma, 17 marzo 2015

FIRCISL. “Gli Enti di Ricerca nel Decreto Aiuti bis” – nota della Segreteria Nazionale FIRCISL

Allegati e link esterni