ENEA. Polizza sanitaria: l’Amministrazione comunica di aver operato unilateralmente la “scelta migliore”, senza opportuno confronto con i sindacati

Condividi articolo

Facebook
Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Polizza Sanitaria
In una situazione di stallo della trattativa da quasi quattro mesi, l’Amministrazione ci ha comunicato
di aver operato la scelta migliore per il mantenimento della copertura sanitaria per il personale
ENEA.
La FIR CISL è in totale disaccordo con il metodo sin qui adottato, ritenendo questa affermazione
irrispettosa verso i lavoratori, quando è evidente che ciò non corrisponde al vero. È incredibile
l’assenza di confronto fra più opzioni, che gestito per tempo, avrebbe evitato decisioni frettolose a
ridosso della scadenza del contratto. Non è accettabile che un ente di ricerca con ampie
competenze in ambito giuridico ed economico, con una super direzione del personale, non si sia
attivato per tempo con gruppi di lavoro, indagini di mercato o altro, magari con il supporto delle
OO.SS., per acquisire un quadro di possibili alternative ad una situazione di proroga che si
protraeva già da un anno.
Tanto premesso rimane l’amarezza di non aver potuto, su una tematica di tale importanza
per il personale tutto, fornire il nostro supporto per la migliore soluzione.
Nei prossimi giorni vi forniremo il dettaglio della “scelta migliore” operata
dall’Amministrazione, in quanto ad oggi abbiamo solo informazioni ufficiose e
frammentarie.
Roma, 7 luglio 2022

Il Coordinamento FIR Cisl ENEA

CNR. Espletamento delle procedure ex art. 22: Comunicato del 10 agosto 2022

Allegati e link esterni