Proclamato lo stato di agitazione del Comparto Istruzione e Ricerca

Condividi articolo

Facebook
Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Proclamato dai sindacati lo stato di agitazione per: superare la frammentazione del sistema ed evitare la dispersione delle professionalità, superare il precariato con il completamento del processo di stabilizzazione dei precari della ricerca iniziato con il decreto Madia e non solo, leggi il comunicato.

Roma, 01 aprile 2019 

FIRCISL. Gli AUGURI di Buon Natale 2022 e Felice Anno Nuovo della Segreteria Nazionale FIR CISL

Allegati e link esterni